La linea B, la più antica di Roma, quella scavata “a mano” a pochi metri dal Colosseo,  progettata ed iniziata negli anni trenta durante il regime fascista  allo scopo di offrire un collegamento rapido tra la stazione Termini (situata al centro della città) e il nuovo quartiere denominato E42 (l’attuale EUR), dove avrebbe dovuto aver luogo l’Esposizione Universale del 1942, potrebbe finalmente avere i propri treni puliti e decorosi come i moderni Caf impiegati nella linea A.