Tag: project financing

situazione metro roma – aggiornato al 02/05/2012

METRO A Prolungamento oltre Battistini: non è stata rilasciata nessuna notizia ufficiale; sono state rilasciate soltanto alcune dichiarazioni del sindaco Alemanno che si è detto propenso al ricorso al Project Financing per la realizzazione del prolungamento. Prolungamento oltre Anagnina: il 10/04/2012 è stato pubblicato sul sito di Roma Capitale il progetto preliminare integrato; i tempi di realizzazione dell’opera sono quantificati in 48 mesi, e le risorse dovrebbero arrivare dai privati attraverso lo strumento del Project Financing. A questo link si trova il progetto. Da segnalare i dubbi sulla definizione di ‘prolungamento’, in quanto la struttura della linea tende ad avvicinarsi più a quella di un tram che a quella di una metro (seppur leggera), e soprattutto perchè chi arriverà dai treni della linea A (Anagnina) o della linea C (Torre Angela) dovrà comunque scendere dal treno e salire su un altro convoglio per proseguire; è più corretto parlare di una vera e propria linea a se stante invece che di prolungamento.




Situazione Metro Roma – Aggiornato al 04/04/2012

METRO A prolungamento oltre battistini: nessuna notizia ufficiale, se non le dichiarazioni di Alemanno orientato al ricorso al project-financing prolungamento oltre anagnina: vedi sopra




Rigettato il ricorso contro il prolungamento della B

Il TAR ha rigettato il ricorso fatto dal raggruppamento di imprese arrivate seconde contro l’assegnazione del prolungamento della linea B da Rebibbia a Casal Monastero. Qui la notizia riportata dal Messaggero. Il Comitato non ama i ricorsi perché solitamente non fanno altro che rallentare la messa in servizio di opere importanti per la città. In questo caso, in realtà, il ricorso non ci è sembrato così peregrino avendo la Salini (e altri) vinto l’appalto proponendo di realizzare 2 stazioni anziché 3. Prendiamo atto che il tribunale amministrativo non ha ravvisato profili di irregolarità nel procedimento. Non resta che augurarsi che questi lavori in project-financing, utilizzando per l’appunto questo strumento economico, inedito per le metro romane, si risolvano nei tempi e nei costi prefissati. Sarebbe una novità.




Vignola è morto e sepolto?

Il Vignola ovviamente si e da 450 anni. La stazione Vignola della linea C della metropolitana, invece, è forse morta solo da un mese. Ai primi di giugno apprendiamo che, non avendo il comune, la regione, e lo stato soldi in cassa per aprire i cantieri della C oltre piazza Venezia si è deciso di provare la strada del project financing: la società Metroc s.p.a. pagherà metà dei costi di realizzazione in cambio della gestione della linea e, soprattutto, di valorizzazioni immobiliari.