Tag: metro E

3 buone ragioni per trasformare la Roma-Lido in Metro E

La trasformazione della Lido in Metro E secondo noi è indispensabile e per questo manifesteremo nel piazzale della stazione di Acilia venerdì 24 maggio alle ore 18:00. Ma prima di iniziare occorre fare una premessa: che cosa intendiamo con “trasformare la Roma-Lido in Metro E”?




Torrino: il nodo di scambio della Metro E con il GRA

Non lo ripeteremo mai abbastanza: la trasformazione di Roma Lido in Metro E, con la successiva unificazione con Metro B, è un intervento non solo relativamente semplice ma indispensabile. Abbiamo parlato numerose volte del grande valore complessivo di questo progetto. Oggi vogliamo invece concentrarci su di un elemento specifico: il nodo di scambio tra Grande Raccordo Anulare e Metro E.




Il X municipio vuole la Linea E

Il Consiglio del X Municipio (Ostia) ha approvato una mozione che esorta il presidente e la giunta ad attivarsi per ottenere la totale integrazione della Roma-Lido con la rete metropolitana di Roma.




L’importanza di chiamarsi Metro E

Il futuro della Roma-Lido si deve chiamare Metro E. Oggi qualsiasi prospettiva di miglioramento del servizio è impantanata nel fango generato da un lato dal disorientamento totale della Regione e dall’altro da un Comune lento e farraginoso, anch’esso senza guida.




La Metro E per dare un futuro alla Roma-Lido

Giovedì si è tenuta la prima commissione mobilità sul tema della Metro E, ovverosia la progressiva integrazione funzionale di Metro B e Roma Lido, con la creazione di due servizi, Laurentina-Rebibbia (MB) e Colombo-Jonio (ME).




Come e perché la Metro E

La Metro E non può più attendere. La metropolitanizzazione della Roma-Lido, con la successiva unificazione con la Metro B, non solo è nel Piano Regolatore Generale, ma è anche una delle proposte di maggior successo del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.




Roma-Lido: il futuro si deve chiamare Metro E.

L’ondata di finanziamenti dell’ultimo anno apre la strada alla quarta linea metropolitana di Roma. Arriveranno 20 nuovi treni grazie al recente bando della Regione Lazio. Pronti anche 180 milioni per l’adeguamento a standard metro.  Intanto, vorremmo uniformata, in breve tempo e con costi irrisori, la segnaletica alle altre linee gestite da Atac. Sarebbe un primo fondamentale segnale verso la realizzazione del grande progetto di integrazione con la Linea B.