Tag: metro c

Metro C, San Giovanni. I lavori in superficie procedono spediti

A pochi mesi dall’apertura al pubblico della Stazione della Metro C San Giovanni, primo punto di incontro della terza linea con una delle altre linee metropolitane, proseguono incessantemente i lavori di superficie per cercare di chiudere al più presto i cantieri e consegnare la Stazione ad Atac per la fase di test e di pre-esercizio, rispettando così le previsioni di apertura del nuovo capolinea temporaneo della Metro C. Come testimoniano le foto, infatti, le coperture esterne che tenevano nascosti al pubblico i lavori, i cosiddetti bandoni gialli del cantiere, sono rimossi sempre più frequentemente, mostrando come il piazzale della futura fermata sia ormai quasi completamente ricoperto e delineato, con pochi mezzi pesanti ancora presenti nella zona.




Meleo propone un referendum per proseguire la linea C

“Metro C fino a Corviale? Stop al Colosseo? No, forse a piazza Venezia, oppure, nel dubbio, virare verso piazzale Flaminio…”. Abbiamo perso quasi il conto delle proposte bizzarre arrivate negli ultimi tempi da alcuni rappresentanti dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi. Anzi, approfittiamo per scusarci con i lettori per la nostra prolungata assenza e per non avervene dato conto. Ma ieri finalmente una nuova proposta, lo anticipiamo, una proposta che disapproviamo, ci ha destati dalla frustrazione e dall’oblio in cui eravamo finiti negli ultimi tempi, sfiaccati dalla tanta superficialità sul tema linea C e dalle pessime notizie delle ultime settimane. La notizia è questa: l’assessore alla Mobilità, Linda Meleo, ha proposto “un referendum” per capire come proseguire la linea C dopo il Colosseo.




Linea C. Silenzio sui cantieri chiusi da un mese. E’ una vergogna!

A un mese dalla sospensione dei lavori della Linea C, i cancelli dei cantieri tra San Giovanni e Colosseo rimangono sbarrati di fronte al disinteresse politico. Si tratta dell’ennesimo, pietoso, epilogo di un copione ormai consolidato. Da un lato un committente disorganizzato e “pressapochista” che scatena sistematicamente problematiche di ogni sorta… dall’altro un appaltatore squalo che rendiconta freneticamente pretese economiche e risarcimenti sulla scorta di questi passi falsi e forte di un contratto ormai snaturato.




Metro C. Bene la Corte dei Conti ma non basta.

La Corte dei Conti arriva alle prime conclusioni concrete sulla Linea C dopo quasi 3 anni di indagini. Il primo filone di inchiesta sui presunti danni erariali comincia a svelare volti, cifre e responsabilità. Cerchiamo prima di tutto di fare il punto su cosa riguarda l’inchiesta, cercando di farci largo tra il marasma mediatico di inesattezze, sciatteria e superficialità che caratterizza questi temi. Ci accuserete di partire da troppo lontano ma è fondamentale: L’appalto per la realizzazione della Linea C è suddiviso in due grandi parti: