Tag: Linea D

MXR intervista Policastro: “Subito una commissione per Chiesa Nuova”

La scorsa settimana abbiamo incontrato Maurizio Policastro, consigliere Pd di Roma Capitale, vice-presidente della commissione Mobilità e presidente della commissione speciale Metro C. Una persona giusta con cui parlare di trasporti. La dice lunga infatti la mappa di Roma con le quattro linee metropolitane e tutti i prolungamenti previsti che campeggia al lato della sua scrivania. Proprio prendendo spunto da quella mappa cominciamo a parlare di metropolitane e prima fra tutte la grande protagonista di questi ultimi mesi: la Linea C. Il presidente ha appena letto il nostro appello riguardo la questione di Chiesa Nuova e ci confida: “Condivido pienamente le vostre perplessità, anche perchè sono le stesse domande che ho fatto io a Roma Metropolitane quando ho saputo della nuova proposta. L’assessore Improta, che conosco bene, è una persona molto attenta a questi dettagli, dubito che se non ci siano dati specifici e definiti prenderà decisioni di alcun tipo su Chiesa Nuova. Ma l’attenzione su questo tema resta”. Segue il resto della nostra intervista. Policastro ci parlerà ancora di Chiesa Nuova, in vista di una specifica riunione della commissione speciale su questa stazione, ma anche alla linea D e del tram sulla Togliatti..




Riesumando la linea D…

La linea D è il progetto della quarta linea della metropolitana di Roma prevista dal Nuovo Piano Regolatore Generale di Roma, che si sarebbe dovuta realizzare successivamente alle linee B1 e C. Tale opera avrebbe collegato il centro storico della città a nord con i quartieri Monte Sacro Alto, Monte Sacro e Salario, e a sud con Trastevere, Ostiense, Portuense, ed Europa.




Alemanno e le metro, un bilancio disastroso

Tra pochi giorni saremo chiamati a votare al ballottaggio per scegliere il nuovo sindaco di Roma. Lanostra posizione sui candidati è ormai nota. Ma è anche arrivato il momento di tracciare un bilancio su quanto fatto dal primo cittadino uscente sul fronte delle metropolitane. Il giudizio che ci sentiamo di dare è molto semplice: Alemanno è stato disastroso. Nessuna inaugurazione sulla linea C, affossamento della linea D, apertura in ritardo, ma paradossalmente troppo in fretta (senza i necessari collaudi), della sola linea B1 (i cui i lavori erano iniziati con Veltroni), con il conseguente susseguirsi di gravi disagi sulla nuova linea. Rinvio dei cantieri del prolungamento della stessa linea B1 e della linea A. Un project financing disastroso sul prolungamento della linea B da Rebibbia a Casal Monastero che porterà tonnellate di cemento e nuovi grigi edifici…




Linea D, il progetto resta in vita ma il Comune getta la spugna

Torniamo oggi ad occuparci della linea D. Data per morta qualche settimana fa oggi è stata resuscitata, ma solo a parole, dall’assessore comunale alla Mobilità, Antonello Aurigemma. La realtà, ha dovuto ammettere l’assessore, è che “il Comune non ha aree da valorizzare, ne mezzi finanziari”. Ci permettiamo di aggiungere noi di Metro X Roma, manca anche la volontà politica. L’unica notizia positiva è che il progetto resta comunque in vita.




la linea D non si farà

Siamo giunti all’ultima corsa della linea D? Si. Almeno per come la conosciamo. L’ipotesi di realizzare 20km di linea dall’Eur fino a Ojetti, realizzata con un contributo considerevole dei privati, sembra definitivamente tramontata nel silenzio generale. Ne dà notizia Il Sole 24 ore comunicandoci la revoca definitiva del bando, peraltro già sospeso da 2 anni fa, del project financing per la linea D a causa di insufficienza di fondi. Noi di MXR non ci arrendiamo qui.




Chiarezza per la linea D!

La linea D, la quarta linea metropolitana secondo il piano regolatore, che andrebbe a collegare i quartieri di Montesacro e talenti a nord est, con l’Eur a sud, passando per piazza fiume, piazza di spagna, venezia e trastevere, ad oggi è.. non lo sappiamo! Non si capisce oggi in che stato versa la linea gialla! Non sappiamo qual è la reale volontà politica in merito all’opera. Non sappiamo in realtà se c’è la volontà politica di realizzarla. Non sappiamo se si sta cercando di ottenere fondi pubblici per iniziare i lavori (anche solo di una piccola tratta magari). Non sappiamo se si sta cercando di realizzare un piano di project financing che non sia la solita operazione di speculazione edilizia. Non sappiamo se il progetto verrà accantonato per un po’ di anni. Non sappiamo se il progetto verrà abbandonato per sempre. Non sappiamo nulla!




Bonus fiscale per le metro di Roma

Il Sole 24 Ore di ieri riporta la notizia che, all’interno del decreto sviluppo-bis, il governo avrebbe previsto delle agevolazioni fiscali (sotto forma di credito d’imposta al 50%) per alcune delle grandi opere che il nostro paese attende. Tra queste figurerebbero anche la linea C (per i tratti non finanziati, quindi da Colosseo verso Clodio) e la linea D. Un segnale sicuramente positivo che speriamo produca qualche frutto nel prossimo futuro. Potete leggere l’articolo completo al seguente link.