Tag: Linea B1

I misteriosi ritardi della stazione Jonio della linea B1

Che fine ha fatto la stazione Jonio della linea B1? I lavori per la realizzazione del nuovo capolinea del secondo braccio della metro blu di Roma sono avvolti nel mistero. Non vorremmo gettare tutti nel panico ma sembra, da fonte sindacale anonima, che l’apertura al pubblico della nuova mini tratta sia slittata alla fine del 2014. La notizia non è ufficiale e va presa con molta cautela. Dietro al clamoroso ritardo, ricordiamo che secondo l’ultimo annuncio ufficiale la stazione avrebbe dovuto aprire, già in ritardo, ad inizio 2013, ci sarebbe un problema analogo, seppur di entità molto molto minore, a quello che ha causato lo stop dei cantieri della linea C: un adeguamento finanziario. Ora a RomaMetropolitane l’onere di far sapere ai romani il nuovo cronoprogramma. Se smentisse questa notizia ne saremmo molto felici!




Finalmente la video-sorveglianza al deposito Magliana

La linea B, la più antica di Roma, quella scavata “a mano” a pochi metri dal Colosseo,  progettata ed iniziata negli anni trenta durante il regime fascista  allo scopo di offrire un collegamento rapido tra la stazione Termini (situata al centro della città) e il nuovo quartiere denominato E42 (l’attuale EUR), dove avrebbe dovuto aver luogo l’Esposizione Universale del 1942, potrebbe finalmente avere i propri treni puliti e decorosi come i moderni Caf impiegati nella linea A.




Alemanno e le metro, un bilancio disastroso

Tra pochi giorni saremo chiamati a votare al ballottaggio per scegliere il nuovo sindaco di Roma. Lanostra posizione sui candidati è ormai nota. Ma è anche arrivato il momento di tracciare un bilancio su quanto fatto dal primo cittadino uscente sul fronte delle metropolitane. Il giudizio che ci sentiamo di dare è molto semplice: Alemanno è stato disastroso. Nessuna inaugurazione sulla linea C, affossamento della linea D, apertura in ritardo, ma paradossalmente troppo in fretta (senza i necessari collaudi), della sola linea B1 (i cui i lavori erano iniziati con Veltroni), con il conseguente susseguirsi di gravi disagi sulla nuova linea. Rinvio dei cantieri del prolungamento della stessa linea B1 e della linea A. Un project financing disastroso sul prolungamento della linea B da Rebibbia a Casal Monastero che porterà tonnellate di cemento e nuovi grigi edifici…




Diacetti a MXR: metro B e linea B1 a regime con 30 treni

“La linea B, con la sua diramazione B1, quando avrà a disposizione i 17 nuovi treni acquistati dal Comune usufruirà di 30 treni in servizio regolare più 5 di riserva a fronte degli attuali 27, alcuni dei quali vecchissimi”. Non è ne una sorpresa negativa ne troppo positiva quanto annunciato in esclusiva per il comitato Metro X Roma dall’ad di Atac, Roberto Diacetti. L’incontro tra quattro rappresentanti del comitato e Diacetti è avvenuto ieri pomeriggio, al sesto piano della palazzina Atac sulla Prenestina, dove i vertici dell’azienda ci hanno gentilmente accolto. Con Diacetti non si è parlato solo di linea B1, ma anche di tram 8 e di autobus e di tanto altro ancora.




Restyling concluso per 10 treni della linea B

Un nuovo piccolo passo verso una rete metropolitana più decorosa è stato compiuto oggi, quando Atac ci ha comunicato la conclusione dell’operazione di restyling su 10 treni della linea B di Roma. I convogli sono stati oggetto di una pulitura dalle scritte vandaliche e soprattutto di una ri-pellicolatura anti-writers tramite la posa di una speciale pellicola antigraffito (vedi foto) che, “oltre a facilitare la rimozione con semplici solventi di eventuali futuri atti vandalici, permette successive pellicolature che si possono sovrapporre alla base rafforzando la protezione della schermatura antigraffito”.




Così mai più

Sette anni di lavori, di disagi e  di polvere. 700 Milioni di euro spesi. Una stazione cancellata (Nomentana). Una aggiunta ed ancora in corso d’opera (Jonio). Opere accessorie non terminate: parcheggi ancora in costruzione e carenza di materiale rotabile. Poi ancora: problemi al software che gestisce l’immissione dei treni dalla  diramazione alla vecchia metro B. Ritardi, guasti alla linea aerea, treni imbrattati, sporchi e senza aria condizionata. Un deposito dei treni  in  balia di chiunque abbia voglia di entrarci. Pochi controlli agli accessi per la gioia dei portoghesi, vecchi e nuovi, in costante aumento anche a causa dell’incremento del prezzo del biglietto. Ci sembrava di aver visto tutto. Abbiamo sopportato. Abbiamo denunciato. Ci siamo illusi di un possibile, lento ma inevitabile, miglioramento: toccato il fondo si può solo che risalire.




Linea B1, stazione Jonio verso chiusura cantiere

Per la stazione Jonio della linea B1 siamo entrati nella fase finale del cantiere. Anche se in robusto ritardo rispetto alla data di fine 2012, poi trasformata in marzo 2013, i lavori sono entrati nella fase conclusiva. Con apertura al pubblico prevista probabilmente ad ottobre 2013.