Il X municipio vuole la Linea E

Il Consiglio del X Municipio (Ostia) ha approvato una mozione che esorta il presidente e la giunta ad attivarsi per ottenere la totale integrazione della Roma-Lido con la rete metropolitana di Roma. Un passaggio politico importante che segna l’interesse del territorio nei confronti della Metro E. In particolare, il consiglio ha posto l’accento su 4 punti fondamentali:

  1. La valorizzazione della tipicità della linea verificando la possibilità di far assumere alla stessa il nome di “Linea E”, con relativa revisione di cartellonistica e mappe;
  2. La trasformazione della linea ferroviaria Roma – Lido in linea metropolitana […];
  3. La possibile acquisizione dell’infrastruttura […];
  4. La possibile integrazione tra la futura Linea E e la Linea B con la nascita di un servizio Jonio-Cristoforo Colombo, come da prescrizioni di P.R.G.

Particolare attenzione è stata espressa anche in merito alle prescrizioni avanzate dal Politecnico di Torino riguardo lo Stadio di Tor di Valle, che basano l’intera tenuta trasportistica dello Stadio proprio sulla Roma-Lido. A tal proposito, il Politecnico ha ribadito la necessità di inserire l’intervento dello Stadio all’interno del PUMS, per evitare che i progetti infrastrutturali siano esclusivamente dedicati fornire un beneficio per gli eventi (saltuari) dello Stadio ma siano invece integrati all’interno di un piano d’insieme che dia un beneficio continuativo.

 

Schermata 2019-02-15 alle 15.26.14

Lo schema pubblicato nel documento del Politecnico

È in questo contesto che secondo noi si inserisce la Linea E e su questa base stiamo lavorando per far sì che essa sia inserita appieno nel PUMS. La Metro E è, l’abbiamo ripetuto tante volte e lo diciamo ancora, l’unico tentativo possibile di mettere a sistema la miriade di considerazioni e interventi immaginati sulla linea e spesso mai attuati. L’unico modo per uscire dal guado. 

Per coloro che non fossero a conoscenza del progetto della Metro E, riportiamo qui una bibliografia.