Appello al Ministro: Roma ha bisogno di infrastrutture

On. Ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli, le rivolgiamo, anzitutto, i migliori auguri per la sua nomina, con la fiducia che lei possa svolgere nel migliore dei modi e nell’interesse di tutti il compito che le è stato assegnato.

Come ben saprà, uno dei grandi problemi di Roma è la carenza infrastrutturale. La “cura del ferro” è lungi dal trovare una piena attuazione ed è sempre presente il rischio che alle difficoltà amministrative che negli anni sono sopraggiunte si risponda con soluzioni infrastrutturali al ribasso, come già accaduto in passato a danno di tutti i cittadini.
La Capitale d’Italia invece ha bisogno di una rete infrastrutturale del trasporto di massa che possa rispondere tanto alle necessità dei cittadini, quanto alle sue stesse funzioni di Capitale. I Romani, nelle recenti consultazioni svolte dall’Amministrazione Capitolina, hanno ribadito con forza questa necessità. I Romani hanno chiesto nuove metropolitane e nuovi tram.

La Metro C, la metropolitanizzazione della Roma-Lido, il prolungamento della Metro B a Casal Monastero, il completamento dell’Anello Ferroviario, sono solo alcuni dei tanti cantieri e progetti che attendono di essere portati a termine e tanti altri attendono invece di essere riaperti, come la Metro D, i prolungamenti delle metropolitane A e B1 e la tranvia Termini-Vaticano-Aurelio.

Noi ci auguriamo che, da Ministro, lei si impegni a risolvere, attraverso una grande campagna di programmazione e finanziamento ancora maggiore di quella avvenuta in questi ultimi anni, i grandi problemi infrastrutturali che attanagliano la nostra Città. Investire sulle grandi infrastrutture del trasporto collettivo significa investire sul futuro di Roma, sul futuro di chi ci vive, di chi ci lavora, di chi ci studia, di chi, aldilà di tutto, ama questa Città.

MetroxRoma
Salviamo la Metro C