Un tram tra Parioli, MAXXI e Prati: chiamatela linea della Cultura

Chiamiamolo Tram della Cultura. Oppure Tram della Scienza. Prende corpo, dopo anni di discussioni e dibattiti, la nuova linea tranviaria che collegherà i Parioli a Prati. La buona notizia è stata data ieri dall’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Guido Improta. Il nuovo tram sarà realizzato su nuovi binari e, anche se il percorso non è ancora ufficiale, dovrebbe collegare piazza Ungheria a piazzale Risorgimento passando per viale Parioli, davanti all’Auditorium, in via Guido Reni, davanti al MAXXI e al prossimo museo della Scienza, sul ponte della Musica e probabilmente in viale Angelico.

Il progetto sarà presentato nei prossimi mesi e sarà contenuto, come spiegato da Improta, “nel nuovo Piano della Mobilità urbana che verrà presentato dopo l’approvazione definitiva in estate del Pgtu. Nel Pmu daremo grosso peso al ferro con nuovi tracciati di tram”. L’obiettivo non dichiarato del Campidoglio è realizzare l’opera entro il quinquiennio del sindaco Marino. Aspettiamo, dunque, per i dettagli della nuova linea. Una certezza è che via Guido Reni, una volta arrivato il nuovo tram, sarà liberata dalla sosta centrale e diventerà un boulevard con ampi marciapiedi per la passeggiata. Un vero e prorpio asse dei musei dal sapore europeo ed internazionale. Il nuovo tram, poi, si incrocerà con la linea 2 in via Flaminia. Mentre non è chiaro se a piazza Ungheria sarà attestato un nuovo capolinea (difficile, ma vedremo) o se da lì i binari saranno connessi con quelli già esistenti del 19 e del 3, allungando su viale Regina Margherita, oppure verso lo zoo, il nuovo tram.

Tag: