Scambio a S. Giovanni: quando si farà?

Ieri Roma Metropolitane ha fatto sapere, con un comunicato, se fra due anni chi arriverà a S. Giovanni con la linea C potrà anche prendere la linea A. La cosa, apparentemente scontata, non lo è così tanto e vi spieghiamo perché.

Sebbene siano previsti e verranno realizzati i varchi che collegheranno le due stazioni, non è detto che essi saranno immediatamente accessibili all’utenza. Questo perché le normative sulla sicurezza nelle metropolitane sono cambiate un paio di anni fa (erano le stesse più o meno dalla fine degli anni ’80) e hanno obbligato la revisione di tutte le stazioni della linea C a cantieri già aperti. Ma se per la linea C si sta ovviando con delle varianti il problema rimane per la stazione S. Giovanni della linea A che, in teoria, non può essere interconnessa finché non sarà a norma.

Perché possa essere messa a norma di legge devono prima essere emanati dei decreti da parte del Ministero delle Infrastrutture e dell’Interno con le direttive tecniche in materia. Per la cronaca questi decreti si attendono da ben 2 anni. Il che vuol dire che se i due Ministeri non emaneranno (in tempo) questi decreti le due stazioni delle linee A e C a S. Giovanni rischiano di non poter essere connesse per l’entrata in esercizio della linea C. Detto in altre parole bisognerà tornare in superficie per passare da una linea all’altra.

Facciamo un appello ai prossimi Ministri competenti perché sblocchino la situazione.