Apertura Linea C, già 2 anni di ritardo

E’ doveroso aprire questo post ricordando un cronoprogramma, quello che venne presentato ufficialmente il giorno in cui fu dato il primo colpo di trivella per realizzare la linea C. La terza linea della metropolitana avrebbe dovuto aprire con questi tempi: nel 2011 la tratta Pantano-San Giovanni, nel 2013 la tratta San Giovanni-Colosseo e nel 2015 la tratta Coloseo-Clodio-Farnesina. E’ gioco facile, per noi, verificare come, arrivati al 2013, non si sia verificato nulla di tutto ciò e che, se va bene, entro la fine dell’anno aprirà solo una parte della tratta San Giovanni-Pantano, ovvero quella che va da Pantano a Centocelle.

La linea C, dunque, sarà inaugurata con due anni di ritardo e non avrà alcun collegamento con la rete esistente almeno fino al 2015. Già, perché i pezzetti successivi per completare la tratta fino a San Giovanni, ovvero la Centocelle-Lodi e la Lodi-San Giovanni, apriranno ad inizio 2014 ed inizio 2015, spostando le lancette del cronoprogramma di ben 4 anni di ritardo. Nel 2015, secondo i cronoprogrammi iniziali, avrebbe dovuto essere inaugurata l’intera tratta Pantano-Clodio.

Troviamo oggettivamente grave quanto successo in questi anni. Il consorzio Metro C sta realizzando l’omonima’opera a tempi di lumaca. E il Comune di Roma, nonostante la buona volontà della stazione appaltante rappresentata da RomaMetropolitane, non ha certo aiutato, elargendo con estremo ritardo finanziamenti che erano stati chiesti a gran voce e ritenuti urgenti per l’avanzare dei cantieri. Inoltre ha tirato il freno a mano alle nuove tratte: la San Giovanni-Colosseo non si sa quando partirà e comunque non si concluderà prima del 2019-2020. Stesso discorso per la Colosseo-Clodio-Farnesina, per cui, informalmente, già si parla di 2025, con 10 anni di ritardo…