CHE FINE HA FATTO LA LINEA D? È NATO IL COMITATO METROXROMA

È nato ufficialmente il comitato cittadino MetroXRoma. Il nuovo gruppo, apolitico, creato su impulso di cittadini autorganizzati, è stato istituito con lo scopo di stimolare l’amministrazione alla realizzazione della rete metropolitana romana: i prolungamenti delle linea A, B e B1, le tratte centrali e nord della linea C e la metro D. Con questo primo comunicato stampa, una lettera aperta al sindaco Alemanno, il comitato chiede che sia sbloccato quanto prima l’iter per la costruzione della linea D, un’opera fondamentale per la mobilità cittadina il cui futuro è in bilico a causa del più classico blocco burocratico-politico all’italiana.

Salutando positivamente ogni nuovo passo in avanti verso l’apertura della linea C il nuovo comitato MetroXRoma chiede che sia fatta luce sulla situazione di un altro progetto fondamentale per lenire il traffico romano su cui è calato, da ormai troppo tempo, un assordante silenzio. E’ la metro D, la quarta linea metropolitana di Roma che collegherà la zona di Talenti all’Eur, passando per Jonio-Prati Fiscali, Salario-Nomentano, Centro, Trastevere e Marconi-San Paolo.
Un ex assessore capitolino alla Mobilità, Sergio Marchi, due anni fa l’aveva relegata “nel libro dei sogni”. Alemanno l’ha sempre sostenuta a parole ma, con poca prudenza, ha prima detto di volerla trasformare in una circolare e poi in un troncone mozzo con capolinea piazza di Spagna. Infine, poco meno di un anno fa, l’opera è stata misteriosamente bloccata ed il bando per l’assegnazione del project financing sospeso da Roma Metropolitane dopo che l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori aveva espresso perplessità sulla copertura finanziaria e sulla procedura, definita “aleatoria”, tanto “da farne dubitare il vero interesse pubblico”. Ci avevano detto che lo stop sarebbe durato solo qualche mese. Un anno dopo della quarta linea metropolitana romana non sappiamo più nulla.

Con questa lettera aperta al sindaco Alemanno ci chiediamo, qual è la verità?

Il Campidoglio vuole davvero costruire la linea D, magari riuscendo ad aprire i cantieri prima della fine della consiliatura?
E’ allo studio un nuovo percorso per conciliare l’interesse pubblico, le esigenze trasportistiche e quelle dei privati che dovranno realizzare la linea con risorse pari al 50% del costo totale?
Oppure dobbiamo dire addio all’opera per mancanza di risorse e coraggio politico?

A domandarselo è il nuovo comitato “MetroXRoma”, un nuovo gruppo di cittadini autorganizzati che si presenta oggi con questo comunicato. Il Comitato MetroXRoma nasce apolitico, per volontà di quanti sono stanchi della lentezza delle amministrazioni e dei no egoisti dei comitati di quartiere. Nasce per ricordare che la maggior parte dei romani vuole le metropolitane e nasce, infine, allo scopo di stimolare chi davvero vuole la realizzazione delle metro a Roma, a partire, noi lo speriamo, da chi oggi guida la città: l’amministrazione targata Gianni Alemanno.

I cittadini di Roma, con questa lettera, chiedono dunque al sindaco di prendere una posizione chiara ed aprire quanto prima i cantieri di un’opera fondamentale per il futuro della città, anche in vista della volata finale che può portare Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2020.

Il comitato ha un suo sito internet ed una pagina Facebook che in meno di poco più di 72 ore ha già avuto il sostegno un centinaio cittadini.