Leggende Metropolitane. Il ridicolo rischio fruibilità del Colosseo.

Sono storie insolite; ottengono largo eco tra i media perchè verosimili anche se non documentate. Il forte connotato emotivo che evocano garantisce una larga e facile diffusione. Qualsiasi necessità di dimostrazione viene spiazzata. Un vocabolario drammatico alimenta timori e disagi legittimi. Così ha preso vita nel tempo una nutrita antologia di leggende che puntano sistematicamente a screditare le metro a Roma. Con questa rubrica vogliamo sconfessare le più grandi stupidaggini messe in circolazione sul mezzo di trasporto a noi più caro. Basta Leggende Metropolitane!




425 milioni per linee A e B. Ok della Giunta alla convenzione

Uno degli ultimi atti della Giunta Capitolina  di quest’anno riguarda i tanto attesi 425 milioni stanziati dal governo circa 2 anni fa. Ieri infatti è arrivato il via libera dal Campidoglio per la firma della convenzione che stabilisce la ripartizione annuale. I primi 40 milioni potrebbero essere trasferiti già a gennaio.




PUMS, il piano che ancora non c’è

Il piano è ben lungi dall’essere approvato. Quanto reso pubblico la scorsa settimana, ora come ora, sono solamente disegni o poco più. Valutazione trasportistica e ambientale vanno ancora completamente affrontate. All’amministrazione tutto questo sembra non interessare. La priorità sono le discutibili invarianti calate dall’alto e per lo più prive di qualsiasi validazione. Punteremo con forza sulle successive fasi per far rispettare la volontà dei cittadini.




T2, ormai non si può più tornare indietro: 30 mln per riprogettare la Venezia-Clodio

Trenta milioni valgono più di mille promesse. Sulla base di questa certezza siamo convinti che la tratta T2 della linea C, quella che allungherà il tragitto da Venezia a Clodio, si farà. Di cosa stiamo parlando? Della buona notizia contenuta nel bilancio comunale in discussione in questi giorni all’Assemblea Capitolina. Già perché dopo il plebiscitario risultato del Pums a favore della prosecuzione della linea C in centro, e di questo non smetteremo mai di ringraziarvi, il Campidoglio ha stanziato ben 30 milioni di Euro per la project review della tratta Venezia-Clodio della linea C.




Metro C: le talpe rimarranno sotto i Fori

Il progetto esecutivo di Metro C non si tocca. Niente varianti, niente alterazioni del quadro economico, seppur minime: le talpe saranno lasciate sotto il Foro di Traiano. Buone intenzioni su project review e Roma Metropolitane. Generiche dichiarazioni su Roma-Giardinetti e i finanziamenti MIT per l’ammodernamento e nuovi treni delle Linee A e B. 




Salviamo le concesse. Accordo tra Stato, Regione e Comune

Venti anni: tanto è passato dalla cessione delle ferrovie concesse alla Regione. Manca ancora una visione complessiva. Troppi propositi senza nessuna azione concreta. Il comune avanza delle proposte, sposando molte delle nostre idee, ma si scontra con la titolarità di gestione, programmazione e proprietà. Oggi avanza il rischio di una improvvida gestione statale nelle mani di RFI. Serve una svolta decisiva, al di là delle tante parole. L’unica soluzione, a nostro giudizio, è un Accordo di Programma tra Stato, Regione e Comune.




Project review Metro C. Ci sono i soldi ma è tutto fermo.

La delibera CIPE n. 36/2018, pubblicata lo scorso Ottobre, ha gettato le basi per la tanto attesa revisione progettuale della tratta di Linea C che attraversa il centro storico. Stanziati 1,6 milioni per le attività preliminari ma la project review è ancora in alto mare. Senza la convenzione con Roma Metropolitane i tecnici hanno le mani legate. Necessaria una decisione definitiva entro il 2018.